sabato 1 maggio 2021

CAMPAGNA AGLIO Solidale.. e non solo!

Aiutiamo il Progetto di un ospedale attrezzato a Sinjar, governatorato di Ninewa, Nord Iraq

Aiutiamo le donne e i bambini yazidi

Quest'anno, la Campagna dell'Aglio solidale, si arricchisce di un "paniere" di prodotti biologici ed italiani di alta qualità, che ci fornisce la Coop. Sos Rosarno, da sempre impegnata nel rispetto dei diritti e della dignità del lavoro migrante, un "paniere" così composto:

AGLIO Solidale, un prodotto delle nostre campagne in Valle Scrivia

PASSATA di pomodorini prodotta dalla Coop Sos Rosarno (gr. 430)

STRUNCATURA, pasta di semola di grano duro, "integrale", tipica del Sud Italia, in passato venduta sfusa e sottobanco, oggi è la base di uno dei piatti più appetitosi della cucina calabrese (mezzo chilo). E c'è pure la ricetta!

L'offerta minima per ogni singolo prodotto è di euro 5

Prenotazione obbligatoria entro il 31 maggio 2021

Per info e prenotazioni:  LUCIA (333 5627137); ANTONIO (335 7564743); SONIA (331 3290229) - VEDI LE BROCHOURE ALLEGATE ALLA PRESENTE MAIL.

Tutti i prodotti del "paniere" saranno disponibili presso la Sede dell'Associazione Verso il Kurdistan, via Mazzini 118, in Alessandria.

Per quantitativi significativi, l'Associazione si rende disponibile ad effettuare il trasporto a domicilio.

Fai una donazione e partecipa al progetto: Associazione Verso il Kurdistan  Odv IBAN: IT17 Q030 6909 6061 0000 0111 185 - Causale: Campagna AGLIO Solidale.. e non solo! 

Associazione Verso il Kurdistan Odv       

RETE KURDISTAN ITALIA CSVA






venerdì 23 aprile 2021

Il 25 Aprile 2021, ricordando Orso.

 


La Turchia e l'arbitrio della carcerazione

Quello che è successo a Nedim Turfent descritto molto bene dal bravissimo giornalista turco Cinar che vive a Torino, è esattamente quello che è successo alla nostra amica e interprete turca.
In galera per due anni sulla base di un accusa di in tizio che non aveva mai conosciuto ne incontrato nella sua vita. Due anni di carcere per avere un faccia faccia con lui .
Scarcerata ma a ottobre avrà un altro processo per terrorismo con accuse inventate di sana pianta.
La Turchia è il paese al mondo che ha gente in carcere con l'accusa di terrorismo, solo che i terroristi veri, come tutte le bande jhadiste sono fuori, nutriti e ben protetti , finanziati, e ben armati dal governo turco , operano ovunque in particolare tra i curdi del Rojava.